Massaggio Tailandese

Domenica 3 febbraio, workshop con Nadia Cheerneva, dalle 14.00 alle 16.00, Yoga Roof Lugano Sud.

Chi pratica yoga percepisce le profonde connessioni benefiche che vi sono con il massaggio tailandese, un mondo fantastico tutto da esplorare.
Il massaggio thai, basato su compressioni e digitopressioni, libera l’energia e favorisce l’eliminazione delle tossine.
Lo scopo di questo tipo di massaggio è quello di risvegliare e riattivare la circolazione energetica, del sangue e linfatica, facendo leva sulla capacità di autoguarigione dell’organismo.

Molto indicato per chi soffre di insonnia o ha problemi d’umore e depressione, è un vero e proprio tonico per i nervi. Anche chi patisce i sintomi di ansia e stress ne trae enorme beneficio.

Il massaggio thai è importante anche per riallineare una postura scorretta e per aiutare chi ha mal di schiena o problemi di cervicale. La mente si libera, i pensieri diventano leggeri, i muscoli si rilassano e ciò che resta è un profondo benessere diffuso.
Quel che è interessante del massaggio Thai è che non punta solo a migliorare il benessere psico-fisico del ricevente, ma anche della persona che pratica il trattamento, la quale, nel dedicarsi completamente all’altro, riceve in cambio forti influenze energetiche attraverso il contatto fisico. Il benessere parte da qui: dal contatto. Il contatto, nella pratica del massaggio tailandese tradizionale, non prevede l’aggiunta di alcun olio, ma si affida esclusivamente a pressioni di dita, palmi, gomiti, ginocchia e piedi.

Questo massaggio si fa con i vestiti comodi e calze.
Il workshop sarà  di 2 ore: ogni praticante farà un ora di massaggio (al suo compagno) e si godrà un’altra ora ricevendo il massaggio.

Prezzo: 60 CHF (30 per persona)

Per una piccola anteprima guarda il video:

Nadia: Sono un’insegnante di Yoga certificata e qualificata: ho conseguito il diploma di maestra di yoga nel 2013.
Parlo italiano, russo e inglese.
Essendo laureata in psicologia, ho conoscenze che facilitano il mio dialogo con gli allievi. Sono paziente e metodica, amo spiegare nei dettagli e senza dare niente per scontato.
Accompagno la pratica con la teoria: spiego elementi di anatomia e psicofisiologia ai miei studenti affinché svolgano i loro esercizi nel miglior modo possibile.