The power of Sankalpa

Saturday January 5th, from 9.00 am to 6.00 pm,  workshop and concert with Ursula and Gianluca Lotti, a Villa Colle, Corrido (CO). 

Let’s say Goodby to 2018 and welcome 2019 creating and intention for the new year.

Special guest: Hridaya Sangeet –  concert of indiamo music and devotional bhajan.

Program: 

Morning

  • 9:00 welcome
  • Contemplation of the presents of 2018
  • Devotional indian Kirtan with Hridaya Sangeet
  • Meditation on Gratitude

Vegetarian Lunch prepared by Tata Modigu.

Afternoon

  • Creazione di una propria intenzione (Sankalpa) per il nuovo anno, i doni che mi attendono nel 2019
  • Attività creative libere e creazione di una “scultura al nuovo anno” ispirati dai lavori di Calder
  • Concerto di musica indiana del duo Hridaya Sangeet
  • Falò inaugurale del nuovo anno (tempo permettendo…)
  • Alle ore 17:30 saluti e brindisi

“Si alza il vento… bisogna tentar di vivere!

L’aria immensa apre e chiude il mio quaderno,

Fra le rocce osa l’onda, e si frantuma!

Volate via, pagine accecate!

Rompete, flutti, di festose ondate,

Quel quieto tetto in cui beccavan fiocchi!” Paul Valery

 

Hridaya Sangeet: Maurizio Murdocca – Tabla e Ameli Rani Saha – Voce e Harmonium

La musica indiana ci offre con la sua antica saggezza, un mezzo diretto per entrare in contatto con la nostra essenza.

Ascoltndo le sue note entriamo in un tempio dove la sacralità ci avvolge in ogni respiro, in ogni gesto, in ogni suono.

Li, dove il tempio non ha misura, dove il pensiero non ha forma, dove lo psazio non ha confini, le nostre percezioni si espandono e si fondono fino a divenire tutt’uno con l’Universo

La proposta del concerto si snoda tra composizioni semiclassiche della tradizione indostana, dal canto popolare bengalese, dallo stile romantico detto Ghazal, comprende canti poetici scritti da Rabindranath Tagore chiamati Rabindra Sangeet e considerati tesori culturali del Bengala.

Naturalmente lo stile del Canto Devozionale chiamato Bhajan che costituisce una parte importante della tradizione spirituale induista.

Si tratta di un tipo di canto espresso in un linguaggio pieno di devozione e sentimento di Amore e abbandono verso Dio.

Attraverso le sfumature delicate ed emozioni che provoca questo tipo di canto porta ascoltatori e suonatori a riconoscere e percepire il Divino dentro se stessi.

Il costo per l’intera giornata (inclusi pranzo e concerto di musica indiana): 114 CHF (100 Euro)

E’ possibile venire anche soltanto al concerto che si terrà alle ore 16:00 al costo di 17 CHF (15 Euro)

Photo by Natalija Mislevicha from Pexels